Blog: http://amerigorutigliano.ilcannocchiale.it

Il Partito democratico scopre il linguaggio della..."Suburra"


Vi ricordate l'ultimo intervento dell' On. Massimo D'Alema a Ballarò indirizzato al vice direttore del quotidiano "Il Giornale" ? Sallusti rinfacciava al leader maximo che negli anni novanta  abitava in un appartamento di un ente pubblico ( zona Trastevere) pagando un fitto relatvamente basso visto le sue disponibilità economiche. D'Alema si incazzò e con molta rabbia in corpo, puntando il dito verso il giornalista disse: Vada a farsi fottere!

Nell'assemblea nazionale del "Piddì" il segretario "National" rivolgendosi al Ministro Maria Stella Gelmini disse: La smetta la ministra di rompere i coglioni ai professori.

Non che il centro destra sia migliore nell'esprimersi, basterebbe ascoltare certe espressioni e si capirebbe che questo paese è dominato dall'ignoranza più assurda. Questa è in fondo la politica che ci meritiamo se consideriamo che la stessa politica che ci governa e ci ha governato è speculare alla società che essa rappresenta.

Non che mi lamento per questo,del resto è risaputo che gli italiani sono un popolo sanguigno, magari ruspante e che il 90% non parla una seconda lingua e che il 60% non è nemmeno in grado di esprimersi al meglio nella lingua italiana.

Certo, mi si dirà che in politica conta poco sapersi esprimere, importante  sono le idee , l'approccio che si ha verso le problematiche è investono il paese e tentare di risolverle  e a tal proposito ecco che mi rivolgo alla mia parte politica riferendomi alla stessa assemblea nazionale del PD ove per l'appunto Bersani ha dato della "Rompi coglioni " alla  ministra.

Gli interventi che abbiamo ascoltato, sono stati tutti interessanti non c'è che dire. Si è parlato di lavoro, di green economy, di tasse, della scuola, dei pensionati e dei giovani. Si è parlato anche di lealtà al partito e dei nativi targati "Piddì" futura classe dirigente del partito.

Ho avuto l'impressione ma è solo una mia impressione quindi del tutto discutibile che, questo Partito democratico si sia dimenticato di parlare di altri settori della società italiana, insomma, il partito si è rivolto come al solito solo ed esclusivamente  alla sua base, a quel  blocco  di cemento che a prescindere voterebbe il centro sinistra.

Io al contrario credo che occorra saper pescare in acque diverse dai soliti laghetti di persca sportiva  posizionalti al centro nord della penisola.
Occorre a mio giudizio rivolgere la propria attenzione al popolo delle partite IVA da sempre spremuti come limoni e dissanguati da un sistema fiscale predone.
Occorerebbe rivolgersi alle libere professioni, alla piccola e media imprenditoria che è la vera spina dorsale del paese. Occorrerebbe maggior presenza sul territorio e in modo organico, quand'anche in presenza di una manifestazione come il giro d'Italia ove magari si  notano le bandiere della Lega e la pubblicità di Mediolanum ( Banca controllata dalla famiglia Berlusconi) e certamente no la presenza del PD o delle COOP rosse. Sembra cosa da poco ma in realtà non è così.

Bersani ci informa che andrà in Cina per sette giorni ..ok gli suggerirei di fare una capatina a Sciangai, bellissima città piena di verde ove in autunno somiglia un poco a Roma e alle sue ottobrate. la Cina lo sapete, è governata dal P.C.C  certo, non brilla per democraticità se consideriamo che ai parenti dei condannati a morte chiede il conto il costo della pallottola che è servita per fucilare il povero cristo ma, queste sono " Quisquilie  " in confronto alla sua crescita economica. E che dire del Brasile altra potenza emergente o l'India per non parlare dell'America del sud.

Il mondo è complicato, tutto corre così velocemente e noi italici ci preoccupiamo se un politico manda a quel paese un  collega perchè magari pensa che tale linguaggio da suburra lo avvicina al paese reale.

Bhe....a voi l'ardua sentenza.       

 

Pubblicato il 23/5/2010 alle 19.51 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web